Moto di “Interesse Storico”

Al compimento del 20° anno molti proprietari di motoveicoli sono convinti che, (complice molta disinformazione) la loro moto sia diventata automaticamente d’epoca.

In realtà occorre fare una distinzione fondamentale:

le moto per essere considerate “d ‘Epoca” devono essere cancellate dal P.R.A. in quanto destinate alla conservazione in musei o locali pubblici o privati non adatte quindi alla normale circolazione e che necessitano per poter circolare (per esempio partecipare a manifestazione o raduni) di particolari permessi ed autorizzazioni rilasciate dalla Motorizzazione Civile.

appartengono invece alla categoria di Interesse Storico e Collezionistico le moto con immatricolazione ventennale che sono in possesso dei normali requisiti tecnici e di sicurezza che consentono il normale utilizzo su strada.

La strada da seguire, se si è veramente appassionati del vintage e non si persegue solamente il vantaggio assicurativo, è quella di iscrivere il proprio motoveicolo ad un apposito registro denominato “Registro Storico F.M.I. procedura possibile solo se il motoveicolo risulta in ottime condizioni di conservazione o perfettamente restaurato

Tale richiesta inoltrata alla F.M.I. direttamente o tramite il nostro Moto Club consente quando accettata, di usufruire di consistenti riduzioni sulle tariffe assicurative ottenendo il Certificato di Rilevanza Storica FMI.